Weight loss

giovedì 16 luglio 2015

A A A cercasi via d'uscita.

Non so come sbloccarmi.  Le mie giornate iniziano e si concludono tra conteggi di calorie e abbuffate. Sono sempre alle solite, non mi libererò più di questa malattia. Non riesco a studiare con serenità, ho dato un esame 3 volte rifiutando ogni volta il voto; mercoledì prossimo devo darlo di nuovo e mi sta prendendo un'ansia indescrivibile. Non perdo più un etto, sono a 65 chili fissi, 65 chili di fetida cacca,  e fatico tutti i giorni per mangiare come un uccellino. Quando sgarro vomito, il dolore all'esofago e allo stomaco a volte é terribile, mi punge in petto, arriva a bruciarmi tutto come se avessi i carboni ardenti nel torace e nell'addome. A volte ho paura di morire, di perdere tutto quello che ho, dall'università al mio fidanzato, alla mia famiglia eppure non riesco a fermarmi e a mandare a quel paese tutto quanto. Non esiste via di fuga, non la vedo più; se una volta ero ottimista a riguardo ora non lo sono più perché ormai sono passati 3 anni e io ho smesso di sperare. Forse non per tutti esiste il bel finale, forse solo alcune di noi meritano la rinascita vera, completa. O forse non devo cercare un finale ma un nuovo inizio. Ma come si iniziano le cose?  Come si fa ad abbandonare tutte le convinzioni, le abitudini, le parti malate per ripartire da capo, e a che pro? Chi mi assicura che sarà meglio di tutto questo? Perché io ora sto male e ne sono consapevole ma in fondo me ne sto al sicuro  nella mia nicchia, conto le mie calorie e fine. Se dimagrissi sarei completa.
E invece no. E invece no...

4 commenti:

  1. bella...quanto ti posso capire..
    ma sappi ed è una certezza che lì dove stai ora NON sei al sicuro..per niente!!
    sei sotto le bombe!!
    credi non ti hanno colpita ma in realtà ti hanno raggiunta.
    coraggio..devi percorrere pochi metri...che sotto quel flagello sembrano km...pochi metri per stare al sicuro!!
    al sicuro..DAVVERO...
    io credo in te.

    coraggio.

    ti stringo forte forte

    RispondiElimina
  2. Forse l'unica via d'uscita è non cercare subito e a tutti i costi il lieto fine. Chi ti dice che puoi avere tutto e subito, essere magra e felice, sana e serena, mente. È una strada lunga e tortuosa, fatta di giorni in cui sarai ottimista e vedrai il traguardo e giorni in cui vorrai buttare tutto all'aria, ma puoi percorrerla anche tu. A nessuno è preclusa la guarigione, credimi.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Mi chiedo anche io se esiste la via d'uscita e soprattutto...se merito di trovarla...
    Se solo dimagrire fosse la soluzione....ma dai, lo sappiamo oramai che non lo è..

    RispondiElimina
  4. Tesoro è da un po che ti seguo,e mi rivedo in ogni singola cosa che scrivi
    Non so se c'è una via d'uscita,se puoi,possiamo,liberarci da tutto questo,
    spero di si,lo spero davvero

    RispondiElimina