Weight loss

venerdì 22 marzo 2013

Piacere, ora sono anche un'autolesionista.

É così che si chiamano le persone come me che si fanno questo no?!

13 commenti:

  1. Sì, in rete le chiamano così. L'ho fatto anche io anni fa e mi ricordo che mi piaceva e placava L'Inferno che avevo dentro me. Ma forse queste cose le ho ancora dentro di me. Un kiss. Tizy

    RispondiElimina
  2. Vorrei appoggiare una guancia su quei tagli e dirti i star tranquilla e che andrà tutto bene.
    Un abbraccio piccola,resisti <3

    RispondiElimina
  3. anche io ho iniziato così ... diventa un vizio, come fumare. Finchè sei in tempo, smetti perchè la situazione ti sfuggirà di mano
    un bacio

    RispondiElimina
  4. ti seguo...passa dal mio blog se vuoi!

    RispondiElimina
  5. come ti avevo già rilevato in un mio commento anche io mi tagliavo...mi sembrava l'unico modo per punirmi per le abbuffate....
    poi lo vedevo come un limite da poter superare, riuscire a superare il dolore, andare oltre, essere così forte da non provare più niente fisicamente.
    sapevo che non era giusto, ma non è facile il passo successivo, cioè da quando ne prendi coscienza a riuscire a smettere.
    sappi che ti sono vicina!
    un bacio...

    RispondiElimina
  6. Mi associo completamente al commento di Michi: per me è diventato quasi uno sport, non serve nemmeno più un motivo. Obiettivo: farsi un bel taglio, bello quasi in senso estetico, per sapere che c'è. Pensa che in un periodo me li accarezzavo dolcemente quando mi sentivo giù :D vedi a cosa arriva la perversione! Davvero, smetti finché ci riesci, perché è davvero l'hobby più stupido che si possa avere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata e per aver commentato! Ti seguo da ora, su entrambi i blog :D

      Elimina
    2. Anche io riesco a vederci qualcosa di bello .. la cosa a volte mi lascia indifferente, a volte mi spaventa. Ma ormai sono abituata all'inferno che vivo ogni giorno. La cosa che odio di più è sapere che nessuno mi capirebbe, si fermerebbero tutti solo a giudicare e dare lezioni di vita.

      Elimina
  7. Ei comincio a seguirti, mi piace il tuo blog:) il colore rosa...bellissimo! Spero che tu non continua tutt'ora con i tagli...un abbraccio, B.

    RispondiElimina
  8. Anche io sono autolesionista e ciò mi fa capire quanto la gente sia cieca nel non capire come sto veramente. Ogni giorno, in ogni singolo secondo c'è una voce che dice "Tagliati cazzo!" e io tento di opprimerla ma poi nulla, continua per ore fino a quando non mi taglio. Ritorna più persistente. Dice "Più profondo! Muovi quella lametta! Voglio vedere più sangue". A maggior ragione stavo smettendo, poi un mio amico e io abbiamo litigato e ora io sono sola e in balia del mio odio verso me stessa. Ti capisco perfettamente, credimi.

    RispondiElimina
  9. Anche io sono autolesionista e ciò mi fa capire quanto la gente sia cieca nel non capire come sto veramente. Ogni giorno, in ogni singolo secondo c'è una voce che dice "Tagliati cazzo!" e io tento di opprimerla ma poi nulla, continua per ore fino a quando non mi taglio. Ritorna più persistente. Dice "Più profondo! Muovi quella lametta! Voglio vedere più sangue". A maggior ragione stavo smettendo, poi un mio amico e io abbiamo litigato e ora io sono sola e in balia del mio odio verso me stessa. Ti capisco perfettamente, credimi.

    RispondiElimina
  10. Io lo facevo. Per sei mesi ho smesso. Ora ho ricominciato.

    RispondiElimina