Weight loss

sabato 26 ottobre 2013

Stand-by.

Sono sparita. Per l'ennesima volta nel giro di poco più di un mese. Eppure non faccio niente di interessante; non è che mi sia finalmente riaperta alla vita e abbia iniziato a girare il mondo. Sì, esco qualche volta per un cinema, vado tutti i giorni a lezione e faccio ancora volontariato.
Il punto è che tutto mi sembra così STERILE.
La psichiatra mi ha cambiato di nuovo il farmaco; è il terzo che provo, se non funziona nemmeno questo mi sparo.
Sono a un punto morto, in tutto e sinceramente non so come uscirne. L'unica cosa che so fare è perseverare con inerzia in questa valle di monotonia, sperando che un giorno vada meglio.
Non riguarda solo il mio disturbo alimentare.
Sono a un punto morto in tutto:
-Nella dieta: i chili non scendono e vivo tra digiuni e abbuffate.
-Nella scuola: faccio biologia, ma sto aspettando notizie sull'eventuale emendamento che mi ridarà i miei 9 punti bonus e che mi permetterà di frequentare Medicina o Veterinaria.
-Nelle decisioni: se eventualmente potessi iscrivermi in sovrannumero, non saprei che facoltà scegliere.

Vorrei tanto riprendere a mettere i diari alimentari corredati con le foto, ma la verità è che non mi impegno nemmeno più per svolgere dei pasti normali. Le mie abitudini sono talmente prive di ordine che mi alzo la mattina con l'unico pensiero di mangiare il meno possibile, quindi consumo velocemente e in piedi qualche carota e mela, finché non finisco in giornate come ieri che mi svuoto tutta la dispensa e poi mi riduco a vomito e lassativi.
La cosa buffa, ed anche spaventosa, è che anche l'altro ieri mi sono comprata il set di piatti e bicchieri delle principesse: sono davvero una bambina piccola. Non è una cosa normale.
1) perché mi emoziono di fronte a oggetti che sarebbero destinati a bambine di massimo 5 anni
2) perché compro oggetti che poi nemmeno uso, come già è successo con i piatti di Minnie e la caffettiera di Hello Kitty.
A volte mi sento pazza davvero.
Chiudo qui, per stasera. Mi è piaciuto davvero tanto vedere che vi manco, prometto che domani passerò a commentare i vostri ultimi post. Siete davvero fantastiche.

12 commenti:

  1. Mi stavo preoccupando per te!
    Mi dispiace che le cose non stiano andando per il verso giusto, ormai da troppo tempo, e mi auguro che questo farmaco possa aiutarti almeno sul fronte DCA.

    Per quanto riguarda il resto, se ti può consolare, anche io sono angosciata dall'università e dal futuro. Ok, io sto facendo il corso di laurea che voglio fare, ma ho paura di non concludere niente nella vita... Non lo so, vivo con il terrore di fallire... Senza un perché, aggiungerei.
    Forse fa semplicemente parte del normale processo di crescita, forse è una semplice "ansia da indipendenza", bu.

    Il riuscire ad emozionarsi per le piccole cose è una DOTE, secondo me. Saper guardare il mondo con gli occhi di un bambino è magnifico, poco importa se la gente la considera una cosa "poco normale" :)

    P.s. tutti comprano cose che poi non usano, finché non si tratta di shopping compulsivo che problema c'è? ;)


    Un bacione :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara... Vedo che passi sempre sul mio blog.

      Spero che tu stia un po' meglio. Ti mando un abbraccione gigante e spero che ti arrivi un po' di affetto "virtuale" :*

      Elimina
  2. Cara finalmente! Ci stavamo preoccupando!!

    Io penso che sia solo un periodo, ok un periodo lungo ormai, ma vedrai che pian piano andrà meglio perché tutto gira e toccherà anche a te un po' di serenità.
    Te lo auguro con tutto il cuore.

    Noi siamo qui :)

    Bacio

    RispondiElimina
  3. Mi stavo preoccupando anch'io..finalmente sei tornata ^_^
    Dai non ti preoccupare, i periodi neri capitano a tutti, anch'io non sto affrontando un bel periodo e spero che insieme ce la faremo ^_^
    Comunque non sei l'unica che si emoziona davanti a queste cose, io appena entro dentro al disney store sono peggio delle bambine, pensa mi sono messa davanti lo specchio magico con la bacchetta magica XDahahhahahaha

    RispondiElimina
  4. Aaah ho dimenticato di dirti ho messo il blog privato...se ti va di seguirmi mandami,la tua email a marganawitch@gmail.com

    RispondiElimina
  5. Ho un'iniziativa nel mio blog a cui vorrei che tu partecipassi! http://icouldtouchthesky.blogspot.it/2013/10/allarghiamoci.html
    :)

    RispondiElimina
  6. Sono contenta che tu sia tornata a scrivere ma ovviamente non sono affatto contenta di sentirti così! Ti abbraccio forte perchè altro non posso fare nè dire perchè ogni cosa sarebbe abbastanza monotona anche se quel che ti vorrei scrivere lo credo davvero... coraggio, piccolina.
    E vorrei però dirti che le emozioni non sono MAI MAI fuori luogo, troppo o troppo poco, ridicole o inadatte alle età... ogni essere umano su questa terra ha il diritto di esprimere ciò che prova nei modo in cui ritiene più opportuni o che semplicemente nascono dal cuore... sei sensibile e dolcissima. Ora però devi anche cominciare a tirare fuori gli artigli perchè questa volta sono veramente preoccupata per te. Abbi cura di te, vorrei sentirti più serena...

    RispondiElimina
  7. Bentornata!!:)
    Mmm..non so bene come funzioni la cosa dei 9 punti (scusa l'ignoranza..)..ma quindi a te piacerebbe o medicina o veterinaria?
    Beh non preoccuparti..A tutti capita di essere in stallo, di non avere una decisione chiara in testa sempre..peró prima o poi avrai qualche altro elemento per prendere questa decisione..
    Lo stesso per il cibo..
    Non esistono punti morti, solo fasi piú o meno lunghe in cui si sta fermi perché manca qualcosa per fare il passo avanti..non appena raggiungerai un altro step nel tuo percorso, la situazione si sbloccherá e magari sentirai di essere meno ferma o magari manco ti accorgerai che stai procedendo..
    Non sei ne pazza, ne poco normale!Ho un paio di amiche che comprano spesso peluches dalla Disney..Ad alcune piacciono queste cose per una cosa caratteriale (la mia amica era attratta dai colori dei giochi per bambini), oppure perché in quella fase della vita magari quella cosa esprime un bisogno loro..
    Ora per esempio, la mia amica ne compra molto meno e predilige altre cose, ma non é mai stata pazza e ha uno sviluppo normalissimo:)
    Viellina ha ragione!Tra l'altro a volte emozionarsi é indice di una grande profonditá della persona e non é da tutti!
    E se ti fa stare bene cosi, comprando cose della Disney che te frega!
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ciao cara!come stai??questi punti morti capitano purtroppo, per avere soddisfazioni all'università ci vuole tempo, per perdere peso ci vuole tempo, per guarire ci vuole tempo. Sembrerà stupido che te lo dica io che nell'ultimo post ho scritto di desiderare di morire. Ma perseverare e godere delle piccole cose nel presente penso sia l'unico modo di andare avanti. E credere che domani andrà meglio. Baci

    RispondiElimina
  9. Ciao, ho trovato il tuo blog mentre cercavo qualcosa sulla skinny diet, che ho visto hai iniziato qualche mese fa..volevo chiederti: l'hai finita? Se si quanti sei riuscita a dimagrire?

    RispondiElimina
  10. Ciao.. anche io facevo biologia,nella speranza poi di entrare in una professione sanitaria.. e non riuscendociadesso ho mollato tutto,sono un anno in stallo,e quanto ti capisco!
    Ma continua,buttati,a me manca da morire.. studia tantissimo biologia e anche se riprovi quei maledetti test hai buonissime possibilità di passare..
    Mi dispiace per il tuo periodo,ma l'università a numero chiuso è così per molte persone.. non abbatterti.
    Anche il cibo è questione di periodi. Ti seguo!

    RispondiElimina