Weight loss

mercoledì 17 luglio 2013

#Day 3

Day 3: What do you define as a binge?

Non soffro di binge, ma le crisi bulimiche sono molto simili, ad esse si applica lo stesso principio.
Per me abbuffarsi è sentirsi male già di prima mattina, alzarsi vuote dentro e consapevoli che la giornata finirà col riempirsi di qualsiasi cosa commestibile pur di riempire quella voragine.
E' pensare al cibo ogni minuto della giornata, qualsiasi cosa stia facendo.
E' abbandonare tutto, prendere le chiavi della macchina ed andare al supermercato, per poi tornare con una busta piena di schifezze da divorare sola, chiusa in camera.
E' aspettare che in casa non ci sia nessuno, alzarmi dalla scrivania dove studio e dirigermi verso la cucina, consapevole di quello che sto per fare, e non opporre alcuna resistenza.
E' ingoiare e masticare di tutto, tutto nello stesso momento, mescolando cibi dolci a salati, senza nemmeno guardare cosa prendo.
E' mangiare, senza gustare, masticare, senza triturare, ingoiare le cose a pezzi grandi, per la grande voracità con cui agisco.
E' stare male mentre lo faccio, e continuare a farlo.
E' pensare ai minuti che passerò sopra al water e continuare comunque a mangiare, fino a far diventare stomaco e pancia un tutt'uno che sembra scoppiare.
E' lasciare la cucina un disastro, fregandomene di tutto per correre in bagno a rimediare.
E' mandare il resto della giornata in fumo, chiudermi in camera e rannicchiarmi sotto le coperte, in attesa che arrivi un nuovo giorno, nella speranza che quelle ore passate a dormire, cancellino quello che ho fatto, o perlomeno non lascino segni sulla bilancia.
E' dormire male, con gli incubi che per soggetto hanno GRASSO, PANCE GONFIE, CIBO, E VOMITO.

E' stare meglio solo quando mi libero, quando rimedio, quando finalmente mi sento redenta dal peccato che ho commesso.

Ed è anche avere controllo. Un controllo perverso certo. E' dire al cibo che sto ingerendo:"Ehi tu, cosa credi di fare? E' vero, ho voglia di te in questo momento, ma non te ne accorgerai nemmeno e sarai già sul fondo di ceramica del mio water anziché sul fondo del mio stomaco! Cosa ti credi, di poter essere assorbito dal mio corpo?! NO, non te lo permetterò. Io ti gusterò, godrò dei tuoi sapori, ma non l'avrai vinta tu, perché non vedrai il mio intestino nemmeno da lontano ed io ne uscirò illibata, vuota, pulita."

Ma non è mai così. Questa è una stupida bugia, e i chili anche se lentamente aumentano senza che ce ne accorgiamo.

Ma anche oggi è passato. Abbastanza bene direi, anche se con fatica. Non vedo l'ora di dare l'esame venerdì e poi di riposarmi un pochino prima di ripreparare i test di ammissione.

DIARIO ALIMENTARE
C: succo di prugne+cappuccino--->135 cal


S:--
P: fagiolini+cocomero+carote--->133 cal





S:cetrioli e carote+1 mela--->220 cal


C:2 fette biscottate+cetrioli+ 1 pezzino di torta al testo+ cocomero+1mela--->314 cal

TOT calorie ingerite: 802 cal
TOT calorie bruciate:702 cal (50 min camminata veloce+60 min cyclette)
NETTO: 100 cal

5 commenti:

  1. cavoli.. il tuo diario alimentare è impeccabile, io se lo tenessi impazzirei per i sensi di colpa =)
    comunque ti hai pienamente ragione sul discorso del controllo, credo che in un modo o nell'altro sia comune in tutti i disturbi del comportamento alimentare.

    RispondiElimina
  2. Bisogna riuscire a dimagrire e ce la faremo prima o poi come vogliamo noi.

    RispondiElimina
  3. Scrivi bene, è sempre un piacere leggerti. Concordo su tutto quello che hai descritto. È orribile..
    1 abbraccio
    B.

    RispondiElimina
  4. Brava :) bella riflessione sul binge!

    RispondiElimina
  5. help mi sono appena abbuffata di mele..per evitare altro..ho bisogno assoluto di consigli per nn mangiare neanche le mele davvero sto cedendo mi serve aiuto da voi datemi consigli mi servono!! nn ho più controllo e mi fa paura

    RispondiElimina