Weight loss

venerdì 19 luglio 2013

#Day 6. Non sentirsi mai abbastanza.

Giorno 6: Do you have any fear foods? If so, post a picture of them here. Yep, have the picture on your blog, and try to stop being scared of these foods.

Credo che farei prima a elencare i cosiddetti "cibi permessi" che quelli di cui ho paura e di cui mi vieto costantemente. Le composizioni di Mozart in confronto durerebbero meno della mia lista. Comunque sia, cercherò di utilizzare il dono della sintesi e penserò a quelli che proprio più mi terrorizzano.

1) I FRITTI: Qualsiasi tipo di cibaria fritta in olio, che sia olio extravergine di oliva o olio di mais, mi terrorizza. Anche ora che lavoro mi rendo conto che mi provoca fastidio anche solo il contatto con gli scarti di cose fritte. Il fritto è l'immagine del malsano nella mia testa. Odio l'unto che si incolla alle dita per non parlare del mix letale di carboidrati e lipidi rappresentato da questo alimento.


2) LA PIZZA: E' più di due anni che non mangio una pizza. Il mio terrore per i carboidrati è iniziato con la dieta Dukan (dieta totalmente proteica). Il risultato di un effettivo dimagrimento con l'eliminazione dei carboidrati, mi ha fatto iniziare, a buon ragione, a temere queste molecole organiche, che di per sé in realtà, se assimilate nella giusta quantità non fanno che bene. Ma noi si sa, alla salute preferiamo la magrezza.


3) IL BURRO e di conseguenza tutti i dolci che sono fatti con esso, o comunque quelli che contengono grassi idrogenati. La seconda cosa che guardo dopo le calorie, oltre al contenuto in fibre, sono proprio i grassi. Il burro mi terrorizza ancora di più dei dolci, perché mentre per questi ultimi ho una sorta di adorazione, sia per la loro bellezza estetica, sia per il piacere che provo nel prepararli, il burro di per sé al contrario mi dà l'idea di scarto. Infatti spesso mi ritrovo a cercare in internet dolci da fare senza burro.

Passando alla giornata di oggi: sono triste e demotivata in tutto. Ho fatto l'esame, è andato anche bene dato che ho preso 28 ed è stato uno dei voti più alti. Eppure non mi basta. "Che persona stupida", penserete voi. Però so che avrei potuto fare di meglio. E succede che mi sento da meno in giornate come queste, inferiore rispetto a quella compagna che magari ha preso quasi tutti 30, a chi sa cosa farne della sua vita, a chi una vita ce l'ha.
Il mio unico desiderio uscita dall'esame? Tornare a casa e rifugiarmi dentro queste quattro mura.
Ho annullato l'appuntamento dalla psichiatra. In fondo non avevo novità rilevanti.
Ho mangiato circa 500 calorie. Non ho voglia di mangiare oggi.
La mia priorità ora?
Fare la mia ora di cyclette. 

Non mi basta mai. QUALUNQUE COSA potrebbe andare meglio.
Il peso. Potrebbe essere più basso.
I voti. Potrebbero essere migliori.
IO potrei essere di più. Invece non lo sono, e più lotto meno ci riesco.




6 commenti:

  1. La mia ex dietologa diceva che 1 fritto a settimana aumenta il metabolismo :) comunque x il burro e la pizza ti capisco benissimo

    RispondiElimina
  2. Anche io sono terrorizzata dagli stessi cibi che terrorizzano te. Ho imparato comunque a non privarmi di niente, ma quando mangio qualcosa di fritto, o contenente burro o una pizza, la mia ansia aumenta esponenzialmente.
    Per quanto riguarda il tuo esame, sei stata bravissima. Ma credo che tu non debba paragonarti a nessuno, sei speciale come sei. E sei abbastanza, devi convincertene.
    Ti stringo.

    RispondiElimina
  3. Ah il fritto..... e il burro....!!! Che ansia
    Cmq per il non sentirsi mai abbastanza con me sfondi una porta aperta. Sono indietro con gli esami perché li rifiutavo tutti perché non prendevo 30. Adesso ho imparato che o non sono abbastanza perché non ho 30, o non lo sono perché non faccio gli esami velocemente. E ho dovuto fare una scelta.
    Non ha senso preoccuparsi troppo. Non ha senso fare confronti con gli altri. Magari una ha tutti 30, ma nella testa è la persona più tranquilla del mondo. E un'altra invece lotta con la tristezza e l'inadeguatezza tutti i giorni e trova cmq il tempo per studiare. Magari non prenderà 30. Ma E' lo stesso una vittoria.
    Detto questo io ti capisco.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. sono anch'io come te: non mi basto mai... qualsiasi cosa faccia è sempre troppo poco per i miei standard... :(

    RispondiElimina
  5. Complimenti x l'esame, è un ottimo risultato, anche se capisco la sensazione che "non è mai abbastanza". Figurati che le volte che ho preso 30 ero sì soddisfatta, ma non al 100% perchè cmq non era il massimo e c'era chi aveva preso 30 e lode.
    Che vita.

    RispondiElimina
  6. Gli stessi cibi anche x me! Le pizzerie mi nauseano.
    Non ti basti così,con quello che fai,con i risultati che ottieni?
    Forse xk non gli dai significato,uno scopo.
    Se il voto è un numero,come il peso,come tutto nella tua vita, e tu ti limiti a vederlo così,senza niente oltre,allora è normale che tu ne voglia ancora. Tutti ne vogliamo ancora di ciò che conta nella nostra vita, tutti puntiamo a fare sempre meglio. Il problema è che ti sei infilata in un mondo che non ti darà mai la sensazione di essere migliorata, di essere arrivata...

    Che farai?

    RispondiElimina